Dati Personali di Cristiana Margherita

 

 

 

 Nome e Cognome

Cristiana Margherita

Luogo di Nascita

Grottaglie (TA)

Data di Nascita

27-09-1989

Nazionalità

Italiana

E-Mail

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

Laureata in Ricerca, documentazione e tutela dei beni archeologici presso la Scuola di Lettere e Beni Culturali presso l’Università di Bologna, con una tesi in Paleoantropologia dal titolo "Analisi morfologica e morfometrica del dente umano paleolitico di Torrener
Bärenhöhle (Salzburg)", voto 110 e lode su 110 (Relatore: Dr. Stefano Benazzi; Correlatori: Prof. Giorgio Gruppioni e Dr. Robert Lindner). Precedentemente laureata in Conservazione dei Beni Culturali, sempre nella stessa Facoltà, con tesi dal titolo “Le sepolture della pieve di Santa Reparata”, voto 110 su 110. Attualmente occupata nel part-time studentesco presso il Laboratorio di Antropologia dell'Università di Bologna presso il Dipartimento di Beni Culturali.
Precedentemente occupata nel part-time studentesco, dove collabora all’organizzazione di eventi presso la Scuola Superiore di Studi sulla Città e il Territorio, dell’Università di Bologna.
Precedentemente occupata nella redazione di alcuni progetti di riqualificazione culturale, quali: "Valorizzazione del patrimonio culturale di Poggio San Marcello (AN)", "Montefeltro di Pietra: la Rocca di Maiolo", "Valorizzazione della Villa Romana di Lido Silvana (TA)", l’organizzazione dello spettacolo teatrale intitolato “La penultima cena” presso Novafeltria (RN) e infine i corsi di Laboratorio di modellazione 3D e GIS per l’archeologia, in qualità di tesoriera e fondatrice dell’Associazione Culturale Minerva. Sempre con la stessa Associazione ha partecipato all’elaborazione e allo sviluppo del progetto "OS-Culture", in collaborazione con il Prof. Maurizio Tosidell’Università di Bologna, che consiste in una piattaforma web per la comunicazione di dati archeologici e culturali in genere.
Nel Febbraio 2013 ha pubblicato un articolo per la rivista AncientPlanet Online Journal dal titolo "Cultural Heritage Online" scritto con il Dott. Tommaso Saccone.
Per quanto riguarda l'attività sul campo ha partecipato a vari scavi archeologici, dove in alcuni casi si è occupata dello scavo e dello studio delle sepolture.
Ha seguito dei corsi di formazione: sul "Business Plan" presso la CDO di San Marino nel mese di Maggio 2013 e sull'ICT “Tecnologie dell'informazione e della comunicazione - opportunità di sviluppo per business e territorio” proposto dal Consorzio Spinner, durante i mesi di Novembre e Dicembre 2013.

 

Papers

  • C. Margherita, T. Saccone;  Cultural Heritage Online, in Ancien Planet Online Journal (http://ancientplanet.blogspot.it/), 4, 2012, pp. 150-160.

Dati Personali di Tommaso Saccone

 

 

Nome e Cognome

Tommaso Saccone

Luogo di Nascita

Milano

Data di Nascita

11-12-1985

Nazionalità

Italiana

E-Mail &

Academia.edu

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

https://unibo.academia.edu/TommasoSaccone

 

Tommaso Saccone si è laureato al corso triennale in Conservazione dei Beni Culturali  (104/110) e a quello magistrale di Ricerca, documentazione e tutela dei beni archeologici (105/110). Entrambi presso l'Università di Bologna. I suoi interessi principali sono legati alla documentazione e alla condivisione dei dati archeologici utilizzando le più recenti tecnologie digitali. Durante il Servizio Civile ha collaborato con il Prof. Maurizio Tosi nello sviluppo di OS-Culture.org, un sistema gratuito per la gestione e divulgazione dei dati archeologici, organizzati con le migliori tecnologie legate al web, sistemi di clouding, tecnlogie GIS e di Modellazione 3D.

Dal 2010 è Presidente e Co-Fondatore dell'Associazione Culturale Minerva, per mezzo della quale  ha lavorato ad una serie di progetti di riqualificazione del territorio attraverso la valorizzazione del patrimonio culturale. Con lo stesso ente ha organizzato diversi workshop per l'archeologia sull'uso di tecnologie GIS e della modellazione 3D.

Dal novembre 2011 a dicembre 2014 è membro del CdA della Cooperativa Il Laboratorio.

Da Gennaio 2014 a Maggio 2014, in collaborazione con il Ministero per i Beni Culturali del Sultanato d'Oman si è occupato dell'acquisizione della documentazione topografica digitale per l'Area 1 dello scavo di emergenza svolto nei pressi di Sinaw-Barzaman (Oman) (Necropoli). Le elaborazioni grafiche sono state svolte adottando tecnologie fotogrammetriche per il rilievo ed i sistemi GIS per l'editing vettoriale.

Dal Giugno 2016 collabora con la Missione Archeologica nel Caucaso Meridionale (ISMEO) per la gestione dei dati topografici delle diverse campagne di scavo in Armenia e Georgia.

Dall'Aprile 2018 è un libero professionista e si occupa alla documentazione del patrimonio archeologico mediante le tecnologie digitali.


Papers

  • T. Saccone, C. Margherita, Cultural Heritage Online, in Ancien Planet Online Journal, 4, 2012, pp. 150-160.
  • Elaborazione grafica per: A.Augenti, M.Ficara, E.Ravaioli, Atlante dei Beni Archeologici della provincia di Ravenna, I, Il paesaggio monumentale del Medioevo, Bologna 2012.

Dati Personali di Onofrio Gasparro

  

Nome e Cognome

Onofrio Gasparro

Luogo di Nascita

Acquaviva delle Fonti (BA)

Data di Nascita

17-09-1986

Nazionalità

Italiana

E-Mail

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.


Laureato in Scienze Storiche presso l’università Ca’ Foscari di Venezia, con una tesi di epigrafia latina intitolata “Iscrizioni secondarie su ceramica fine da mensa del Museo Archeologico Nazionale di Altino” con voto 109/110 (relatore: Prof.ssa Giovanella Cresci Marrone; correlatore: Prof. Lorenzo Calvelli). Attualmente iscritto al corso di Laura magistrale in Scienze dell’antichità: Letterature, storia e archeologia sempre presso l’università Ca’ Foscari di Venezia.

Durante il suo soggiorno presso la Warwick University, a seguito del programma di scambio europeo ERASMUS, ha partecipato ad uno stage epigrafico presso il British Museum di Londra, incentrato sull’utilizzo della scrittura cuneiforme nelle tavolette cerate neo­assire e neo­babilonesi, autopsia dei reperti e analisi del contenuto. Di rientro in Italia ha partecipato ad un altro stage epigrafico presso il Museo Archeologico Nazionale di Altino, organizzato dal dipartimento di scienze dell’antichità dell’università Ca’ Foscari di Venezia, con l’obiettivo di indagare e analizzare le lapidi in lingua latina all’interno dell’allestimento per creare dei percorsi museali tematici per le scuole.

Negli ultimi anni ha approfondito l’utilizzo di tecnologie libere e open source applicate al settore dei beni culturali, occupandosi in particolare di rilievo 3D e modellazione (VisualSFM; Meshlab; Arc 3D; Blender). In questo momento Onofrio si sta concentrando, da un lato sulle tecnologie di stampa 3D e tecniche di fabbricazione digitale e dall’altro sulla ricostruzione 3D del paesaggio antico e sulla crossmedialità nella conservazione e nelle fruizione del bene archeologico.